Molta vela per conquistare le pietre

Molta vela per conquistare le pietre

Dopo i temporali di ieri e della notte finalmente il sereno con vento teso. Di primo mattino iniziano le esercitazioni per salire in testa albero. 

La meta di oggi è la citta medioevale di Ston. Usciti dalla baia, come da previsione ci aspetta un vento sui 12/14 nodi che ci permette di traversare il canale con due strambate.

Si entra poi tra isole con vento in rinforzo 18 nodi per una bellissima bolina per risalire il fiordo fino all’ingresso del canale segnalato da mede rosse e verdi. L’equipaggio fa pratica di presa della prima mano di terzaroli, riduzione del genova, mettendo a profitto quanto in precedenza imparato con venti deboli.

All’arrivo troviamo posto all’inglese nel vecchio molo ormai ristrutturato. É in fase finale la costruzione del nuovo molo attrezzato per 40 posti barca.

La ricostruzione del paese é in atto ma evidenti sono ancora i segni del terremoto del 1996. Il paese e situato in formidabile posizione strategica proprio all’imbocco della penisola di Sabbioncello e a ridosso di vaste saline.

Le antiche mura formano un complesso sistema fortificato di forma pentagonale lungo oltre 5 km con 41 torri e 7 bastioni inoziato nel 1333 e terminato nel secoloXV. Indispensabile é la visita ad una parte della fortificazioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.